Oggi ho ricevuto, per il quarto anno consecutivo, un riconoscimento importante che conferma il valore delle nostre scelte nel promuovere politiche “bike-friendly”.

Il Comune di San Donato Milanese si conferma tra le realtà nazionali selezionate dalla FIAB Italia (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) in base all’impegno dimostrato nel promuovere politiche ciclabili.
Il riconoscimento attribuisce ai territori un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di un’analisi oggettiva dei molteplici aspetti che interagiscono con la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile. Quattro, in sintesi, le aree di valutazione:

  • mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità)
  • governance (politiche di mobilità urbana e servizi)
  • comunicazione & promozione
  • cicloturismo

Tre stelle (su cinque) è la valutazione stilata dai tecnici.

Accanto a questo, sempre oggi, mi è stato comunicato che il lavoro di rete con Città metropolitana di Milano ha dato i suoi frutti.
L’ex Provincia ha affidato l’incarico per lo studio di fattibilità del tracciato di pista ciclabile San Donato – San Giuliano – Melegnano.
Questo tratto rientra all’interno del complesso Biciplan “Cambio” di Città Metropolitana (se vuoi ulteriori info puoi trovarle cliccando qui) che punta a collegare l’intera area metropolitana con assi ciclabili.

Il tratto che interessa particolarmente la nostra città e che andrebbe ad affiancare il collegamento lungo l’asse della Paullese (la ciclabile M3-Peschiera Borromeo) è la radiale 8 delle superciclabili del Biciplan.

Un nuovo traguardo importante a sostegno del nostro impegno per le politiche di mobilità sostenibile e del lavoro di rete con gli altri Comuni del Sud-Est.