Un 25 aprile di memoria della Liberazione e di impegno per la pace.
Il 25 aprile è la festa dell’antifascismo che celebra la nascita della democrazia. La storia ci dice che un ampio fronte politico fatto da cattolici, comunisti, socialisti, repubblicani, liberali, azionisti fu capace di superare le differenti visioni per costruire, insieme, un’alleanza capace di liberare l’Italia dal fascismo.

E’ una data da ricordare, i testimoni di quei giorni sono sempre meno ed è nostro dovere fare memoria e condividere il ricordo restando uniti.

Oggi dal 25 aprile si alza forte un appello alla pace. Alla pace, di fronte al conflitto in corso tra Russia e Ucraina che ci riporta indietro negli anni, ancora una volta la prepotenza di un aggressore al quale si contrappone la resistenza per la libertà. Un appello alla pace di fronte ad ogni conflitto perché sempre deve prevalere la convivenza pacifica tra i popoli.

Facciamo sì che da questo nostro 25 aprile si alzi forte questo grido di pace nella consapevolezza che la libertà non è mai acquisita una volta per sempre, ma che ci si deve impegnare a garantire pace e democrazia, sempre. E con la pace e la democrazia il rispetto della dignità umana e il rifiuto di ogni razzismo.

In questa giornata che anche a San Donato celebriamo, siamo sempre accompagnati dalle tante associazioni che hanno fatto di questi valori un principio di azione civile. Insieme a loro dobbiamo continuare a creare quei momenti di collegamento tra le generazioni in modo da dare continuità ai valori del 25 aprile.

La giornata è iniziata questa mattina con le cerimonie istituzionali a Poasco, davanti al nuovo murale dedicato a Di Vittorio, al momento a Mattei in Metanopoli per concludersi al monumento alla Resistenza davanti al Comune.
É poi proseguita nel pomeriggio con la manifestazione a Milano! Bello vedere tante persone in corteo, a maggior ragione dopo questi anni difficili causa covid!

E a breve concludiamo tutti in piazza a San Donato, dalle 18, davanti al Comune. Dopo due anni di stop causa pandemia ritorna un appuntamento che dal 2013 caratterizza la nostra città: la festa in piazza per la Liberazione!
Con i giovani di Sandocalling, l’ANPI e l’Amministrazione tutta per proporre alla città un momento di festa, riflessione e aggregazione!

Un ringraziamento a tutti quelli che rendono unici e vissuti questi momenti di memoria della nostra storia, ma tanto attuali e necessari!

Viva l’Italia! Viva la Libertà!